• LOCATION 2 | Storie, misteri e leggende del Lago di Como lungo la Greenway

    Isola Comacina

    Isola Comacina on Lake Como audio tour Storie, misteri e leggende del Lago di Como lungo la Greenway

    Fermati per un momento nella piazzetta accanto all’abside della chiesa.



    Il lago di Como ha un’unica isola: l’isola Comacina che si trova di proprio di fronte al luogo in cui sei adesso. La sua vicinanza alla costa ha dato origine a una piccola baia dalle acque molto calme. E’ la Zoca de l’oli, un termine dialettale che deriva dalla locale produzione di olio d’oliva. Oggi si fa fatica a pensare che questo isolotto fosse anticamente un importante presidio militare.

    Nel Medio Evo, l’isola era chiamata Cristopolis perché ospitava una comunità Cristiana. Una leggenda racconta di un monaco britannico che fuggì dalle persecuzioni dei cristiani cercando di mettere in salvo il Sacro Graal. Era diretto a Roma per consegnarlo al Papa quando, giunto sul Lago di Como, dovette riparare sull’isola Comacina per sfuggire alle scorribande dei Barbari. La sacra reliquia fu nascosta qui per un breve periodo prima di andar persa per sempre.

    Ora puoi riprendere a camminare lungo la stradina.


    Questa piccola isola si schierò al fianco di Milano contro Como durante i numerosi conflitti tra le due città nel Medio Evo. Nel 1169, Federico Barbarossa sconfisse Milano con l’aiuto dei Comaschi e questa vittoria fu la sua rovina. Ogni edificio fu distrutto e le pietre gettate nel lago. L’isola fu data alle fiamme e il vescovo di Como Vidulfo la scomunicò, lanciando un anatema:” Non suoneranno più le campane, non si metterà più pietra su pietra, nessuno farà più l’oste pena la morte violenta”. Da allora, chiunque cercò di ricostruire o di fare l’oste morì in circostanze misteriose. Le morti terminarono solo con la pratica del rito del fuoco presso la Locanda - il suo unico ristorante - celebrato ogni giorno dagli anni ’50 sino ad oggi.

Preview mode limited to first 3 locations.
Storie, misteri e leggende del Lago di Como lungo la Greenway